InterCity

InterCity

Siamo a 14 consecutive, il treno InterCity non fa fermate e batte anche il West Ham per 2 reti a 1 al termine di un match combattuto in quella che possiamo definire una delle vittorie più sofferte del ManCity di questa stagione. Si sapeva che la squadra di Moyes avrebbe potuto infastidire il carrarmato di Guardiola e così è stato in un match risolto dalle reti di due difensori (ndr Dias e Stones) che aveva visto il momentaneo pareggio di Antonio; dunque la capolista vince e allunga ancora sulla seconda ma gli Hammers dimostrano di essere legittimamente in lotta per un posto nell’Europa delle top.

La giornata è proseguita con la vittoria del Bromwich sul Brighton con gli ospiti che dopo aver perso il precedente match all’ultimo respiro riescono a fare ancora peggio sbagliando due rigori e perdendo un match che li inguaia nuovamente. Colpo del Villa anche a Elland Road pure con importanti assenze che però lanciano El Ghazi il quale ripaga la possibilità di partire titolare con la rete decisiva che tiene in zona Europa i Villans; sconfitta indolore per la squadra di Bielsa comunque mai doma.

Non approfitta il Newcastle della possibilità di allontanarsi dalla zona caldissima di classifica e impatta solamente contro un Wolverhampton che ha ormai trovato, pur senza le reti di William Josè ancora in astinenza, una quadratura di squadra molto apprezzabile. Anche il derby minore londinese tra Palace e Fulham non vede vincitori nè vinti ma ancora una volta ci lascia convinti che il Fulham abbia tutte le chances per giocarsi la salvezza fino in fondo, un match in cui avrebbe anche meritato i tre punti e dove comunque mantiene la striscia di zero reti subite negli ultimi quattro incontri. La sconfitta a sorpresa è quella casalinga del Leicester che dopo essere andata in vantaggio sconta una tenuta fisica non ottimale e perde malamente contro l’Arsenal di Arteta che aveva bisogno come l’aria di questo successo.

Finalmente una vittoria netta e rotonda nel punteggio per gli Hotspurs che travolgono il Burnley e approfittano delle non vittorie in zona Europa per scalare la classifica. Pari nuovamente senza reti nel “Classic” tra Chelsea e Manchester United con Solskjaer che usa un pò di dietrologia nel commentare il penalty non assegnato dalla var ma dimenticandosi della grande parata di De Gea contro il Chelsea che ha già assimilato il volere del nuovo allenatore nel quale subisce poche reti dagli avversari. Torna a vincere e stranamente fa notizia il Liverpool che non senza qualche fatica regola il fanalino di coda Sheffield il quale comunque non lesina mai impegno e grinta in ogni match. Vittoria importantissima dell’Everton che nel posticipo passa di misura sul Southampton bissando il successo del derby avvicinando notevolmente Chelsea, West Ham e Leicester con un match ancora da recuperare e lascia ancora a curare i propri malanni la squadra di Hasenhuttl.

Statistics:

Realizzate 18 reti nella 26th giornata per un totale di 675 da inizio campionato, con la media gol a partita di 2,6. Ancora 2 i match da recuperare.

Dayteam and best goal:

Tre vittorie e due pareggi nelle ultime cinque giornate ci convincono ad assegnare il premio miglior squadra del momento al Wolverhampton. La seconda rete di Bale nel match vinto sul Burnley è la dimostrazione di come un grande giocatore possa tornare a mostrare in qualsiasi momento il suo talento.

Classifica e Marcatori

Lascia un commento

(obbligatorio)

Translate »