Fuga per la vittoria

Fuga per la vittoria

Non avrebbe potuto chiedere di meglio Pep Guardiola da questa 23th giornata. La quattordicesima vittoria consecutiva ha un significato profondo nella stagione oltre che un grande rilievo per come è avvenuta: tutte le inseguitrici del City perdono punti dalla capolista mentre il Liverpool è addirittura insidiato per il quarto posto Champions con Chelsea e West Ham ad un punto ed Everton e Villa addirittura potenzialmente davanti.

Il match di Anfield ha dimostrato che anche senza strafare e dopo aver pure sbagliato un calcio di rigore, il Manchester City ha approfittato della fragilità di un Liverpool irriconoscibile rispetto a quello dello scorso anno. Non si può spiegare solo con gli infortuni questo rendimento negativo, in quanto ora manca solo più un pilastro della squadra, ovvero Van Dick, bensì il rendimento di alcuni giocatori fondamentali come Firmino e soprattutto Alisson ieri responsabile di errori che hanno agevolato due reti dei Citizens e infine alcune scelte ormai poco comprensibili della guida tecnica. Gundogan si è dimostrato ormai un pilastro della formazione di Guardiola e ieri, dopo aver sbagliato il calcio di rigore ha segnato la rete del vantaggio ospite. Il Liverpool riacciuffava con un calcio di rigore di Salah per un grave errore di Dias il pareggio ma poi quando il match sembrava avviato verso il pareggio la mossa di Guardiola di spostare Foden sulla corsia di destra ed inserire Gabriel Jesus è quella vincente perchè il ragazzo un minuto dopo serve l’assist per il raddoppio a Gundogan e si rende autore di una rete fantastica che chiude il match sul 4-1.

Ad agevolare la fuga del City ci ha pensato lo United con un vero e proprio suicidio casalingo vs l’Everton. La squadra di Solskjaer in vantaggio di 2 reti si faceva raggiungere dagli ospiti, ma riusciva di nuovo a tornare avanti fino al 95′ quando subiva il 3-3 definitivo di Calvert-Lewin che la porta a 5 punti di distacco dai cugini e con una partita in più.

Occasione persa per agguantare il Man Utd da parte del Leicester, che veniva inchiodato sullo 0-0 da un Wolverhampton che cerca di risalire in classifica.

Continua il magic moment, o forse dovremmo dire il magic moMount, del Chelsea che con la guida di Tuchel ha raccolto 10 punti in 4 partite subendo solo 1 gol, proprio quello dello Sheffield di Domenica scorsa nella partita vinta per 2-1 con una rete del giovane Mason Mount. I Blues raggiungono il West Ham fermato dal Fulham nel derby sullo 0-0 e dovranno fare a meno di Soucek nel prossimo match per una ingenua espulsione al 97′.

Vincono Tottenham vs WBA che ritrova Kane e i suoi gol, Aston Villa vs Arsenal con Watkins che arriva in doppia cifra e Leeds vs Palace grazie a un’altra rete di Bamford.

Ancora una brutta sconfitta per il Southampton che subisce 3 reti dal Newcastle dopo le 9 del turno precedente, mentre si dividono la posta il Burnley ed il Brighton mantenendo inalterato il distacco sulla terzultima.

Statistics:

Realizzate 26 reti nella 23th giornata per un totale di 609 da inizio campionato, con la media gol a partita a 2,7, ma con ancora 5 match da recuperare.

Dayteam and best goal:

Il Manchester City con il record di 14 vittorie consecutive in tutte le competizioni è la squadra della giornata e sembra ormai aver messo una seria ipoteca sul titolo finale. La rete più bella la assegniamo a Ward-Prowse la cui punizione dalla distanza è un capolavoro balistico che però non evita la sconfitta alla sua squadra.

Classifica e Marcatori

Lascia un commento

(obbligatorio)

Translate »