Anno 2020 colorato di Reds

Anno 2020 colorato di Reds

Anno 2020 colorato di Reds

Anno nuovo Premier nuova, il 2020 è stato decisamente l’anno del Liverpool, e dunque il 2021 nasce più che mai con la curiosità di vedere chi potrà contrastare la formazione di Klopp, che tanto per gradire è già in testa alla classifica provvisoria.

All’ora del tè al Goodison Park inaugurano l’anno nuovo Everton e West Ham con i padroni di casa che prima del rinvio dell’ultimo incontro erano stati protagonisti di tre vittorie consecutive che li hanno portati al terzo posto in classifica (peraltro molto provvisorio visti i 5 incontri da recuperare ndr) e cercano la quarta contro la squadra londinese che si trova a metà classifica cercando di non essere risucchiata nella lotta salvezza e che festeggia Ogbonna diventato il quinto italiano di sempre per presenze in Premier. L’altro match della giornata di domani si svolgerà in prima serata tra il Manchester United e l’Aston Villa e come dicono per la Mma don’t blink, non distraetevi, perchè sarà interessantissimo vedere di fronte quella che è diventata in queste settimane l’alternativa al Liverpool e che ha rinnovato il contratto di Lingard e la vera sorpresa di questa Premier, un Villa che viaggia senza paura e senza remore cercando di vincere tutte le partite che va ad affrontare spesso riuscendoci e con una difesa che Smith ha saputo migliorare in corso d’opera. Intanto apprendiamo che Cavani sarà squalificato per tre turni e dovrà pagare una multa di 110mila euro per una vicenda social abbastanza controversa.

Sabato si comincia con un lunch match molto gustoso tra Tottenham e Leeds, una delle migliori difese contro una delle peggiori, ma soprattutto uno scontro di filosofie tra gli undici di Mourinho mai spavaldi e mai a fare il match e quelli di Bielsa che fanno gioco e si stanno togliendo grandi soddisfazioni: ultima il 5-0 rifilato al West Bromwich martedì scorso. Segue il match delle 16 tra un Crystal Palace mai convincente che ora rischia di essere risucchiato nella zona calda della classifica e lo Sheffield United squadra che non molla nonostante i due soli punti in classifica e molta sfortuna in tante situazioni, le ultime in ordine di tempo al Turf Moor.

Altri due match ci riempiranno la giornata di sabato, il primo a Brighton tra i padroni di casa e i Wolves, con questi ultimi molto sfortunati all’Old Trafford, usciti sconfitti per un’autorete nel recupero e che pare vogliano rinforzare il reparto offensivo orfano di Jimenez con lo svincolato Diego Costa, non è da meno però la formazione dell’East Sussex che inoltre deve allontanarsi al più presto dalla zona Ch’ship; e una delle avversarie per la salvezza è proprio il West Bro che affronta in casa l’Arsenal, con i Baggies che hanno alternato la bellissima prestazione di Liverpool dove han fermato i Campioni in carica alla successiva disfatta casalinga di cui abbiamo fatto cenno sopra, forse non a caso Allardyce chiede alla Federazione di fermare tutto per Covid e troveranno un Arsenal che sembra finalmente abbia trovato la giusta via per uscire dalla crisi ed è intanto ufficiale la cessione di Kolasinac allo Schalke.

Passiamo a domenica che si inaugura con Burnley e Fulham alla ricerca di punti salvezza. E’ di queste ore l’ufficialità del cambio di proprietà della società del Lancashire che passerà alla VSP americana la quale insedierà alla presidenza del club Alan Pace: un progetto che arriva con la squadra che dopo una brutta partenza si sta pian piano risollevando e può sfruttare questo rinnovato entusiasmo anche contro un Fulham che continua a pareggiare rimanendo per ora terzultimo in classifica.

Newcastle e Leicester manderanno in scena quello che sarà l’antipasto del match clou della giornata, due squadre che hanno obiettivi diversi ma entrambi raggiungibili, sorprendente lo stop che hanno imposto i Magpies alla capolista, eroe del giorno il portiere Darlow,  mentre gli uomini di Rodgers vorranno ripartire con una vittoria dopo un turnover forse esagerato al Selhurst Park, intanto è notizia il rinnovo di Evans. Eccoci dunque al match della giornata che vede di fronte Chelsea e Manchester City, meno minuti nelle gambe per l’undici di Guardiola avendo rinviato l’ultimo match, ma bilanciate da problemi per assenze da Covid, mentre i padroni di casa devono assolutamente tornare a vincere se non vogliono veder sfumare quanto di buono mostrato nelle prime giornate della season. Chiude la giornata il match di Southampton con il Liverpool che al St. Mary’s avrà un altro match non facile vista la propria forma non eccelsa e tenuto anche conto dell’entusiasmo con cui giocano i ragazzi di Hasenhùttl.

Intanto la Federazione della Premier sta per ufficializzare il ritorno agli spalti vuoti ovunque.

 

Ecco il riassunto dei match di questa diciassettesima giornata:

  • Everton vs West Ham
  • Manchester United vs Aston Villa
  • Tottenham Hotspur vs Leeds
  • Crystal Palace vs Sheffield United
  • Brighton and Hove vs Wolverhampton
  • West Bromwich vs Arsenal
  • Burnley vs Fulham
  • Newcastle vs Leicester
  • Chelsea vs Manchester City
  • Southampton vs Liverpool

Lascia un commento

(obbligatorio)

Translate »