Ricomincia a correre

Ricomincia a correre

Il Liverpool spazza via il malcapitato Crystal Palace e ricomincia a correre davvero con queste due vittorie consecutive. In un match che sembrava più che altro una partitella in famiglia i Reds umiliano la formazione londinese dimostratasi da subito arrendevole e senza spina dorsale di fronte a un Liverpool sì determinato ma che trova il burro ogni qualvolta affonda nella difesa degli uomini di Hodgson; apre le marcature  Minamino alla prima rete in Premier e completano l’opera le doppiette di un ritrovato Firmino, del solito Salah e le reti di Henderson e di Manè. Forse Hodgson salva la panchina ma non la faccia in questa giornata disastrosa.

Grande vittoria anche degli uomini di Rodgers che espugnano il Tott stadium e nel momento in cui doveva mostrare di essere diventata una squadra solida il Tottenham invece denota limiti di carattere prima ancora che tecnici, lasciando il pallino del gioco agli ospiti i quali vanno in rete meritatamente allo scadere del primo tempo con Vardy su calcio di rigore, sfruttando poi un’autorete nell’occasione dello 0-2. Dunque il Leicester scavalca la formazione di Mou che alla seconda sconfitta consecutiva si ritrova ora in quinta posizione.

E’ al terzo posto che troviamo due formazioni come Everton e Manchester United con gli uomini di Ancelotti che finalmente trovano continuità bissando la vittoria di Leicester e regolano un Arsenal ormai allo sbaraglio ma soprattutto troviamo i Red Devils che umiliano con punteggio tennistico la formazione di Bielsa e si lanciano sempre più in alto tenuto conto che vincendo il recupero della prima giornata sarebbero la prima inseguitrice del Liverpool a soli due punti di distanza.

Si riprende il Chelsea regolando il West Ham con un secco 3-0 con doppietta di Abraham e con Lampard che finalmente si convince a utilizzare dall’inizio Pulisic con Azpilicueta nuovamente titolare agganciando così i cugini del Tottenham. Il Manchester City vince col minimo sforzo ma senza mai correre rischi nello stadio del Southampton ed ora è a un solo punto dai Saints con un match ancora da recuperare.

Continua a convincere l’Aston Villa che senza troppa fatica espugna Bromwich passata ora nelle mani di Allardyce che inizia nel peggiore dei modi la sua nuova avventura al posto dell’esonerato Bilic (decisione ancora tutta da decifrare); tre match consecutivi senza subire reti per gli uomini di Dean Smith che hanno due incontri da recuperare i quali potrebbero davvero portarli in cima alla classifica.

La zona di bassa classifica vede la seconda vittoria nelle ultime tre partite da parte del Burnley che sconfiggendo il Wolverhampton esce dal limbo delle ultime tre in classifica. Muovono la classifica Newcastle e Fulham pareggiando 1-1 mentre lo Sheffield riesce lottando in dieci con il coltello tra i denti ad ottenere un punto sul campo del Brighton finendo però a dieci lunghezze dalla quartultima.

Infine due parole per la formazione di Londra guidata da Arteta, pare ormai una discesa agli inferi e rischia di dover lottare per la salvezza una società che ha comunque una rosa di riguardo e che, come ha confermato lo stesso allenatore, sta pensando al cambio di guida tecnica. In pole position Pochettino e soprattutto Allegri.

Statistics:

In questa giornata sono state realizzate 34 reti per un totale che sale a 399, con la media gol che sale leggermente a 2,91. Tre gli incontri da recuperare, due della prima e uno dell’undicesima giornata.

Dayteam and best goal:

Ribadiamo miglior squadra per la seconda giornata consecutiva il Manchester Utd che diventa il primo club della Premier a segnare almeno 2 reti per undici partite consecutive, questa volta addirittura sei. Il premio per il miglior gol della giornata se lo aggiudica Salah del Liverpool con una bella conclusione a fil di palo a girare da fuori area.

Classifica e Marcatori

Lascia un commento

(obbligatorio)

Translate »