Post Match 31 giornata, LiverPremier

LiverPremier:

Arriva dopo 30 anni il ritorno alla vittoria della Premier League da parte del Liverpool, autore di un campionato eccezionale.
Il Manchester City patisce più del previsto l’ assenza di Aguero e probabilmente anche di motivazioni e lascia la corona dei campioni in carica sul campo del Chelsea.
La partita inizia sui binari attesi, con il City a fare gioco ed il Chelsea a cercare di chiudere gli spazi e ripartire.
Ed è proprio su un contropiede, complice il pasticciaccio tra Fernandinho e Mendy, che al 36′ Pulisic si presenta davanti ad Ederson e non sbaglia consentendo ai suoi di andare al riposo in vantaggio.
Il City rientra in campo col piglio di chi non ci sta a perdere, ma fatica a costruire azioni pericolose e riesce a trovare il pari solo grazie a una punizione magica del solito Kevin De Bruyne, ex molto rimpianto da queste parti.
Con Gabriel Jesus in campo al posto di un evanescente Bernardo Silva gli uomini di Guardiola sembrano poter ribaltare la partita, ma solo 2′ dopo il pareggio Sterling si divora l’occasione del vantaggio calciando sul palo.
I citizens sembrano accusare il colpo ed il Chelsea si avvicina al 2-1 con Pulisic la cui conclusione viene miracolosamente salvata sulla linea da Kyle Walker. Passano pochi minuti ed è Fernandinho ad effettuare un altro salvataggio sulla linea, ma la VAR evidenzia il fallo di mano del brasiliano che viene espulso e concede a Willian il rigore che porta in vantaggio i Blues.
Finisce quindi 2-1 ed il Chelsea porta a casa 3 punti pesanti nella lotta per la qualificazione alla Champions League, quella Champions che il City dovrà riprendere ad Agosto, ma per cui avrà bisogno di molto più di ciò che ha fatto vedere questa sera.

Summary:

Il Liverpool quindi si aggiudica il titolo vincendo 4-0 contro il Palace e approfittando della sconfitta dei rivali del City.
In zona Champions League vincono anche il Manchester United, nettamente contro lo Sheffield con la prima tripletta di un calciatore nel post-Ferguson firmata da Martial, ed il Wolverhampton di misura vs il Bournemouth e restano appaiate al quinto posto con la speranza di poter approfittare di una possibile esclusione del Manchester City dalle competizioni europee.
Un altro pareggio per il Leicester che ormai sente il fiato sul collo del Chelsea, mentre il Tottenham inguaia sempre di più il West Ham ora appaiato al penultimo posto con il B’mouth e l’Aston Villa che guadagna un punto in casa del Newcastle.
Il Norwich cede a Carrow Road anche contro l’Everton, mentre il Burnley ha la meglio sul Watford. Chiude la giornata la vittoria esterna dell’Arsenal ai danni del Southampton.

Statistics:

Le reti in questa trentunesima giornata sono 19 per un totale di 831 da inizio campionato e una media che scende sotto le 2,7 reti a match.

Dayteam and best goal:

Team della giornata il Liverpool che dopo 30 anni riporta ad Anfield il titolo, per la prima volta da quando si chiama Premier League. Ancora diversi bei gol di giornata, ma per noi il migliore è la sassata da fuori di Fabinho.

Classifica e Marcatori

Lascia un commento

(obbligatorio)

Translate »