Viaggio tra i tifosi – Crystal Palace

Continua la rubrica che racconterà la storia dei supporters delle 20 squadre di Premier League.

La tifoseria che andremo a conoscere oggi è quella del Crystal Palace.

Essere sostenitori di una squadra come il Crystal Palace in una città come Londra dove le squadre rivali sono corazzate della caratura di Chelsea, Arsenal o Tottenham non deve essere facile.

Il Crystal Palace non ha mai vinto una Premier League, nè una Fa Cup (battuti due volte in finale dal Manchester United), ma questo non ha mai fermato i tifosi delle Eagles, o dei Glaziers, vecchio soprannome non più utilizzato, dal seguire la propria squadra nelle partite casalinghe ed anche in giro per l’Inghilterra.

I tifosi del Palace rappresentano ancora oggi quella classe lavoratrice che porta nel calcio quel senso di solidarietà e fratellanza che negli ultimi anni si sta perdendo quasi ovunque.

Se andate a vedere un match del Palace al Selhurst Park vi verrà sicuramente chiesto di comprare dei biglietti per la Palace for Life Foundation, che ogni giorno aiuta, attraverso il calcio, i più bisognosi tra gli abitanti della South London.

Sempre in prima linea nelle battaglie contro i rincari dei biglietti delle partite, sono state una delle tifoserie più attive nella campagna denominata “Twenty’s Plenty”, che tradotto significa Venti (sterline) è sufficiente.

Più di recente hanno anche partecipato alla protesta contro la chiusura di uno degli storici nightclub della South London, il Fabric, luogo di ritrovo anche dei tifosi del Palace.

Una delle rivalità più sentite è quella con il Manchester United, che divenne ancora più profonda quando  nel 1995 Eric Cantona, a quei tempi stella dei Red Devils, dopo un’espulsione rimediata proprio contro il Palace si scagliò con una mossa di kung-fu contro un tifoso della squadra avversaria a bordo campo.

Proprio pochi mesi dopo quell’episodio la crescente inimicizia tra le due tifoserie costò la vita a un tifoso del Palace,  accoltellato fuori da un pub poco prima della semifinale di FA Cup a Birmingham dai tifosi dello United, ed investito da un autobus nel tentativo di scappare.

Attualmente il gruppo più famoso di supporter del Palace è quello nato circa una decina di anni fa e che risponde al nome di Holmesdale Fanatics Ultras, da Holmesdale Road, la strada in cui ha sede il Selhurts Park, la casa del Palace nel sobborgo di South Norwood.

Nel giro di poco tempo sono diventati famosi per l’intensità del loro tifo, con tamburi, bandiere e cori che rendono spesso una bolgia le partite casalinghe del Palace e le cui fila si sono talmente ingrandite da avere ora problemi di posizionamento all’interno dello storico, ma piccolo stadio.

Probabilmente il Palace continuerà a essere una squadra Yo-Yo come è stata definita per i continui e frequenti saliscendi tra la Premier League e la Premiership, ma questo non renderà assolutamente meno orgogliosi o meno presenti i propri supporters.

 

Prossimo appuntamento con i tifosi dell’Everton

Attachment

Lascia un commento

(obbligatorio)

Translate »